cdg

È un’associazione fondata nel 1962 da don Didimo Mantiero a Bassano del Grappa. Possono parteciparvi tutti i giovani dai 15 fino ai 30 anni; dopo il trentesimo anno d'età automaticamente si esaurisce la possibilità di essere cittadino di questo particolare comune.

LO SCOPO
“Lo scopo è l’educazione integrale, cristiana, umana, sociale e civile della persona.”
[Articolo 1 dello Statuto del Comune dei Giovani]

I FONDAMENTI
“I fondamenti dell’Associazione sono: preghiera, formazione e responsabilità.”
[Articolo 4 dello Statuto]

LA STRUTTURA
Il CdG è strutturato come un Comune: i “cittadini” annualmente votano il Consiglio Direttivo, che è responsabile della vita associativa. Iscrivendosi al CdG si può votare e far parte del Consiglio Direttivo.

LA PROPOSTA
Il CdG dà la possibilità ai giovani di essere pienamente protagonisti nella decisione, nell’organizzazione, e nella realizzazione di tutte le attività dell’associazione: ogni aspetto della vita associativa è amministrato democraticamente dagli iscritti.

Il Consiglio Direttivo

IL SINDACO
I neoeletti ministri alla prima seduta votano tra loro chi sarà il sindaco. Si può ricoprire questa carica un massimo di due volte consecutive.

IL SEGRETARIO
Il segretario è l’unica carica che non può essere eletta. Viene definito dal segretario uscente e dal sindaco. Non ha diritto di voto in Consiglio.

I MINISTRI
Ogni ministro gestisce un particolare aspetto del Cdg. I ministeri cambiano nel tempo sulla base delle emergenti aspettative e interessi giovanili.

Una scuola di vita democratica

Ogni anno a settembre gli iscritti eleggono il Consiglio Direttivo da una lista di candidati proposta dal sindaco e dal segretario precedenti.

LA LISTA CANDIDATI

Dagli iscritti al Comune dei Giovani, il sindaco e il segretario determinano a fine anno una lista di possibili candidati al Consiglio Direttivo. Una volta definite le disponibilità, la lista dei candidati viene presentata agli iscritti nell’ultima assemblea.

LE ELEZIONI

L’inizio del nuovo Anno Amministrativo è dato dalle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo. Si rinnovano tutte le cariche, con l’esclusione del segretario.

LO SPOGLIO DEI VOTI

Le elezioni determinano così i 17 componenti del Consiglio Direttivo.

L’ELEZIONE DEL SINDACO

I 17 componenti eletti alla prima seduta consiliare, eleggono tra loro il sindaco del Comune dei Giovani.

L'ASSEGNAZIONE DEGLI INCARICHI

Il neoeletto sindaco, coadiuvato dal segretario, definisce l’assegnazione dei 16 ministeri tra i componenti eletti.