Le opere di don Didimo Mantiero



Venerdì 29 ottobre, alle 20:30 al Teatro Remondini a Bassano, si svolgerà la cerimonia in cui verrà conferito il 39° Premio Internazionale Cultura Cattolica al filosofo e scrittore francese Fabrice Hadjadj. Nato a Nanterre da genitori ebrei di origini tunisine, da pochi giorni cinquantenne, sposato e padre di 9 figli, Hadjadj è uno degli intellettuali cattolici più considerati e attualmente è direttore a Friburgo dell’Istituto Europeo di Studi Antropologici Philantropos.

Cresciuto in una tradizione familiare maoista, anarchica e nichilista, Hadjadj ha avuto la sua conversione nel 1998, quando l’esperienza della malattia del padre lo porta ad entrare nella chiesa parigina di Saint-Séverin (“Ho iniziato a pregare la Madonna ancora prima di credere in Dio”, dirà poi di questa esperienza). Da allora non ha smesso di indagare tutti i principali temi della vita, in particolare quelli della morte e la vita oltre ad essa, della sessualità e della famiglia nel complicato rapporto con l’approccio relativista tipico della modernità. Un lavoro di indagine che non gli ha impedito di dedicarsi anche ad altri ambiti, come la drammaturgia e la musica.

Come conferma la presidente della Scuola di Cultura Cattolica Francesca Meneghetti, la riflessione sull’uomo e sul suo posto nel mondo è urgente, ed è questo uno dei motivi per cui la Giuria ha scelto il nome di Fabrice Hadjadj, che “ha scritto pagine fondamentali sulla relazione tra l'uomo e la donna, sulla famiglia come luogo della vita. La sua Mistica della carne è un contributo fondamentale quanto originale al pensiero filosofico cristiano”. Anche la motivazione redatta dalla stessa Giuria del Premio evidenzia la vivacità intellettuale di Hadjadj, che «aderisce al metodo e allo stile di Chesterton: il paradosso è “una scorciatoia per raggiungere la Verità”.» Egli, si legge nella motivazione, «con grande passione e intelligenza richiama il pensiero europeo a cercare sempre i punti in cui vita e cultura si congiungono, senza mai cedere al conformismo delle opinioni prevalenti.»

Il premiato riceverà il saluto ufficiale della città di Bassano del Grappa direttamente dal Sindaco Elena Pavan, che incontrerà venerdì mattina alle 10:00 presso il Municipio. L’incontro è aperto alla stampa.

Pagina 5 di 112